menu

58/75

Regis Ramos Freitas

Nato in Brasile, Regis ha raggiunto la sua famiglia in Italia nel 1996. Le sue passioni sono da sempre il basket e il teatro, anche se dopo aver intrapreso la carriera di sommelier non riesce più a dedicarsi con l’impegno di un tempo. Continua a leggere testi teatrali, a giocare al campetto con gli amici, ma ora la passione del vino ha preso il sopravvento.

Si è formato a Treviso con quelle che lui chiama le “orizzontali a tappeto”: si sceglie un vitigno e si assaggia in tutte le osterie della città.

“Il teatro è stato un’esperienza fondamentale per la mia formazione, da molteplici punti di vista: la consapevolezza dello spazio, dei ruoli e dell’interiorizzazione delle storie che racconti hanno influenzato molto la mia visione della  gestione della sala e del personale e il rapporto coi clienti, nella convinzione che durante il servizio non si offre semplicemente del vino, ma si porta in tavola una storia, fatta di tradizione ed esperienze di quel particolare viticoltore, vitigno e territorio.”

Dopo aver condiviso per un periodo il lavoro in teatro e quello in osteria si è diplomato come sommelier e si è specializzato negli abbinamenti cercando di portare questa esperienza da Undicesimo Vineria.