menu

69/75

Thomas Barker

Nato in Nuova Zelanda, Thomas ha passato gran parte della sua infanzia andando in barca, pescando, mangiando e suonando la batteria in una rock band. Cose che tutt’ora ama fare, ma ha scambiato la sua batteria per una cantina.
Nei suoi primi vent’anni dopo molti lavori diversi come cameriere, barista, istruttore di snowboard, parrucchiere, DJ di musica techno e commerciante di vino si è spostato in Australia che ha esplorato a dovere. Nel frattempo ha preso un Master, si è tagliato i capelli, diretto nightclub, messo la musica a party nella foresta, guidato taxi e insegnato all’asilo

Nel 2005 si è innamorato della Tasmania al punto da decidere di stabilirvisi e aprire un bar con più di 2.000 etichette di vino, 274 distillati e musica jazz per 7 giorni alla settimana. Ha quindi aperto un ristorante ed è finito a gestire l’Islington Hotel fino a vincere il Best Boutique Accomodation in Australia nel 2013. Tempismo perfetto per muoversi a Bangkok, in Tailandia, dove in 4 anni ha gestito bar e ristoranti di alto livello. Un anno fa si è trasferito in Italia per sposarsi e si dedica alla promozione di chef in tutto il mondo ed esplora la sua nuova casa a Bra in Piemonte accompagnato da musica, molti libri di cucina e tanto vino (ma mai abbastanza).